Una certa freschezza

Conoscevo le poesie di Alfonsina Storni (1892 – 1934), ma qualche anno fa, grazie a Giancarlo, ho scoperto anche le sue crónicas.

Roberto Arlt (1900 – 1942), come Storni, se ne andò in giro per le strade di Buenos Aires raccontandone i luoghi e le persone; lo ha fatto nelle sue acqueforti.

Le crónicas di Storni e le acqueforti di Arlt sono testi brevi, la cui rapidità gioca con l’ingegno stilistico e una certa freschezza dello sguardo, quella di chi pare essere nuovo al mondo eppure qui da sempre.

Vanno letti insieme Storni e Arlt. Entrambi autodidatti nella scrittura – chi non lo è? – lei maestra, lui ha fatto un po’ di tutto, il meccanico per esempio.

Entrambe le immagini vengono da www.digitalstorni.github.io

Lascia un commento