Jorgito Font

Jorgito, il più piccolo dei Font, l’ultimo arrivato, ha appena imparato a soffiarsi il naso ed è già un pezzente. A lui Bolaño dedica poche righe delle ottocento e passa pagine de I detective selvaggi, ma chi se lo scorda, Jorgito Font, líder máximo della cellula famigliare progressista in sgretolamento, il re dei matti, arbitrariamente sottoproletario e naufrago per scelta. ¡Ay Jorgito Font!, il tuo cognome sa di Catalunya e anarchia.

In fotografia l’edizione Sellerio de I detective selvaggi (trad. Maria Nicola).

Lascia un commento